3 giorni in Irlanda, tra natura, biblioteche e stout

É passato esattamente un anno dall’ultimo viaggio all’estero, 3 giorni a Dublino, prima di entrare in un incubo di ondate, e non mi riferisco a quelle da surfare. Per quanto al momento ancora non ci si possa andare, ho voluto ripercorrere i sorrisi di un’Irlanda che mi ha colpito con i suoi paesaggi mozzafiato, la sua cultura e la scelta variegata del cibo. D’altronde, é la settimana di San Patrizio ed é bene iniziare a pensare alle probabili mete da esplorare appena potremo farlo.

L’isola per gli amanti della natura…

Ebbene sí, l’Irlanda é conosciuta come l’isola di smeraldo, e guardando i suoi paesaggi, ho capito perché: abbiamo fatto un’escursione con FinnMCcools (trovata su Getyourguide) che ci ha portato (in quest’ordine) alle Cliffs of Moher, al Burren, al monastero di Kilmacduagh e a Galway. Un itinerario in autobus 🚌 di 15 ore con una guida che raccontava storie e curiosità sull’ Irlanda in generale e sui luoghi che abbiamo visitato. Lo consiglio vivamente, anche se significa svegliarsi alle 5 del mattino 😴.

Se sei un amante del mare, le scogliere sono imperdibili🌊. Le gambe mi hanno odiato perché il vento era così forte che a volte era difficile camminare o anche stare in piedi, ma il mio cuore e i miei occhi sono sicuramente grati per le meraviglie che gli ho regalato😍. Nonostante il tempo cambiasse letteralmente ogni 10 minuti, siamo stati abbastanza fortunate perché abbiamo potuto vedere il sole per tutto il weekend. Comunque, assicuratevi di portare strati e vestiti impermeabili, soprattutto per proteggervi dal vento! 🥶

… della cultura iralandese…

Dagli dei celtici, all’ascesa della Pasqua, passando per il problema della Brexit e dell’Irlanda del Nord, è stato bello conoscere meglio la storia e la cultura irlandese con il Dublin Free Walking Tour, l’escursione Finn Mc Cools e la prigione di Kilmainham. 🤓
Il Dublin Free Walking Tour vi dirà i segreti di Dublino e la sua storia politica: sapevate che l’aborto è diventato legale solo tre anni fa dopo un referendum? E che ora c’è un protocollo speciale valido per l’Irlanda del Nord dopo la Brexit? Ma come fare in modo che le persone che ci vivono si sentano incluse (dato che questo significherebbe cambiare la loro nazionalità)?

Il tour guidato alle scogliere di Moher vi darà molti (forse troppi da assorbire) dettagli sull’Irlanda, i suoi dei, San Patrizio e molto altro ancora. ⛰🏞
La visita al carcere di Kilmainham vi darà informazioni sulla Easter Rising, l’insusrrezione di Pasqua del 1916, e sulla situazione delle prigioni in Irlanda prima e dopo. Super interessante leggere le lettere scritte dai prigionieri il giorno prima della loro esecuzione! ✍️


Dopo tutto questo, sentivo comunque che c’era ancora molto altro da scoprire! Magari in una delle tante biblioteche di Dublino? 📚 Se sei un appassionat* di libri, ti innamorerai della capitale irlandese! Noi abbiamo scelto di visitare la più popolare, quella del Trinity College, e nonostante fosse più piccola di quanto pensassi, immaginavo Hermione che mi insegnava qualche incantesimo di Accio per prendere i libri dagli scaffali più alti. 🧙🏽 Altre biblioteche meno popolari che sono sulla mia lista per il prossimo viaggio: Chester Beatty e Marshs library . Se ci siete stati, fatemi sapere se meritano una visita!

… e della birra!

Ovviamente, non potevamo non passare alla birrificio della Guiness: un edificio impressionante, 5 piani completamente dedicati alla famosa stout nazionale, così scura perché l’orzo è arrostito fino quasi a bruciarlo. Spillatura, branding e storia del famoso birrificio, uno show interamente dedicato alla degustazione, processi di produzione e tanto altro in un viaggio di scoperta a tutti gli aspetti di questa birra scura.

Un consiglio? A quanto pare ci sono delle speciali Guinness che non si possono provare da nessun’altra parte. Quindi vi consiglio di usare il vostro biglietto degustazione per una di queste. E se non siete appassionati di Guinness, dategli una seconda possibilità in Irlanda perché il gusto è completamente diverso, potreste finire per amarlo ❣️

Informazioni pratiche

Quanto stare? Come arrivarci?

Dipende da quanta Irlanda volete vedere. Per Dublino, un weekend lungo va bene; ma se volete aggiungere escursioni e una visita in Irlanda del Nord, consiglio di restare una settimana. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, noi abbiamo preso un aereo da Bruxelles e abbiamo girato Dublino sempre a piedi. Per scoprire le scogliere e Galway, ci siamo affidati al bus del tour di Get your Guide. Potete anche fittare una macchina ma attenzione perché la guida é sulla destra!

Cosa fare:

  • Provate il famoso té nero irlandese, bagnato con un po’di latte e accompagnato dagli scones.
  • Assaggiate la Guinness, anche se non siete appassionati: anche io non ci credevo, ma lí ha davvero un altro sapore.
  • Fate vagare lo sguardo sull’incanto delle scogliere di Moher e riempitevi dell’energia che solo il mare puó darti
  • Tra le le Scogliere di Moher e il Burren, immaginatevi gli dei celtici dietro tutta quella natura incontaminata e forte
  • Al monastero di Kilmacduagh, perdetevi tra le rovine delle chiese e immaginate la storia di una Raperonzolo dark che si cela dietro l’inquietante torre
  • A Galway, cercate il murales delle ali fuori al pub e fate una foto molto instagrammabile
  • Sempre a Galway, perdetevi tra le stradine colorate e comprate come souvenir un capo di morbidissima lana
  • Comprate il tipico anello di Claddagh, sempre a Galway, composto da due mani che tengono un cuore sormontato da una corona. Le mani simboleggiano l’amicizia, la corona è simbolo di lealtà e il cuore dell’amore. Ma attenzione a come lo indossate, ecco una picoola guida: Ricerca di un legame sentimentale: mano destra, con la punta del cuore rivolta verso la punta delle dita; Legame sentimentale: mano destra, con la punta del cuore puntata verso il polso; Matrimonio: mano sinistra, con la punta del cuore puntata verso il polso; Fidanzamento ufficiale: mano sinistra, con la punta del cuore puntata verso la punta delle dita.
  • Nella prigione di Kilmainham, indovinate le colpe dei carcerati mentre osservate le loro celle e cercate la cella della disegnatrice di fumetti Grace Glifford, l’unica cella con un murales di una madonna dentro
  • Alla Guiness Storehouse di Dublino, godetevi una birra e la vista dal Gravity Bar, l’ultimo piano dell’edificio
  • Nella libreria del Trinity college di Dublino ci sono dei passaggi segreti tra uno scompartimento e un altro: riuscite a vederli?
  • A Dublino, andate nel quartiere di Portobello e scattate tante foto alle incantevoli porticine instagrammabili
  • Per sapere di piú della cittá e avere un overview storica e dei monumenti principali di Dublino, prendete un free walking tour.
  • A Dublino, fate shopping nei dintorni del Temple bar, soprattutto se siete appassionati di negozi vintage (io vi consiglio Carousel, e Lucy’s Lounge Vintage)
  • Se siete appassionati di whisky non lasciate l’Irlanda senza prima averne fatto una degustazione.

Dove stare?

Pembroke Hall, staff gentilissimo, stanze pulitissime, e con un pub al piano di sotto. La loro flessibilitá si dimostra anche nel fatto che dovendo svegliarci alle 5 della mattina per il tour alle scogliere, non abbiamo potuto approfittare della colazione: ecco, loro ci hanno preparato una colazione al sacco da portare con noi. Come si fa a non sceglierli?

Dove mangiare? 

Dalla mattina alla sera, ci sono così tanti ristoranti da scoprire in Irlanda che sarei rimasta solo per provarne altri. Da amanti della carne a vegani, Dublino soddisfa tutti i gusti: è solo una questione di scelta.

  • Fish and chips? The Barge
  • Colazione? Meet Me in the Morning
  • Té delle 5 a Dublino? Metro Café
  • Tè delle 5 o birra a Galway? O’ Connell’s pub
  • Atmosfera irlandese? Keogh’s pub
  • Apero o dopo cena? The bar with no name
  • Brunch? Bibi’s
  • Voglia di Guinness? Letteralmente ovunque

Attenzione a…

Il tempo! Cambia letteralmente ogni 10 minuti, quindi assicuratevi di portare strati e vestiti impermeabili, soprattutto se andate tra febbraio e marzo come noi! 🥶

Budget

Per l’intero weekend complessivamente: 300-400 euro

Volo A/R con RyanAir: 30 euro.

Stanza in tripla al Pembroke Hall: 90 euro a notte.

Escursione Finn Mc Cools: 75 euro

Home of Guiness: 18 euro

Prigione di Kilmainham: 8 euro

Trinity College: 14 euro

Playlist

Molly Malone, The Dubliners. Aggiunta, as usual, alla playlist The smiling wanderer travels

Coup de coeur

❣️ Bibi’s, un posto carinissimo, uova e focaccine deliziose, un ottimo inizio di giornata, assolutamente da provare!

Forse non sapevi che:

Sulla strada tra Dublino e le scogliere di Moher, c’é una stazione di servizio completamente dedicata ad Obama perché la sua famiglia era di origini irlandesi.

A Dublino, c’é un ponte che é tanto largo quanto lungo, ed é l’O’ Connell bridge.

Itinerari

Itinerario a piedi alla scoperta di Dublino, parte 1: https://goo.gl/maps/THf2AwRLPzoKyFAr5

Itinerario a piedi alla scoperta di Dublino, parte 2: https://goo.gl/maps/YcczSTEggsjbSprRA

Da Dublino alle scogliere di Moher, passando per Galway: https://goo.gl/maps/xpNQU23ByD1nVLiD6

Torno con… 

Una bottiglina di whisky

Indirizzi utili:

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per restare sempre aggiornati sui miei viaggi: